Ma Occidentali de che?

Erdogan non m'è simpatico, diciamolo subito.

Come non m'è simpatico alcun fondamentalismo religioso e commistione tra Credo e Stato, a prescindere dal Credo di cui stiamo parlando.

Ma la cosa che avviene sempre in queste situazioni e periodicamente finisce per irritarmi terribilmente è la mobilitazione di tanta gente in difesa dei fandomatici "valori occidentali".

Che mo voi dovreste spiegarmi quale dovrebbe essere questo fantomatico filo conduttore che dovrebbe idealmente unire realtà mediterranee come Italia, Grecia e Spagna con Germania, Usa ed Inghilterra.

Vogliamo parlare di religione?

Nessuno è laico o credente allo stesso modo: chiedere a Russia e Polonia, passando per Albania e Bosnia e in generale tutto quel marasma complesso e sempre caldo rappresentato dall'ex-Jugoslavia.

La Tunisia è nel Maghreb, eppure ha una marea di cose in comune con il nostro sud (Sicilia in special modo).

Vogliamo parlare dell'influenza romana?

C'è un sacco di Roma in Libia, Siria, Turchia e chi più ne ha più ne metta, molto più di quanto la si possa trovare in un qualsiasi paese Scandinavo, per dirne una.

Vogliamo trovare un significato a quell'Occidente?

È sentirsi una provincia del decadente impero USA, farsi vanto di sentirsi piccola estensione di qualcosa di molto più grande e lontano da noi.

Che in teoria dovrebbe essere l'opposto di ciò che un patriota dovrebbe volere.

Ma boh, valli a capire.