Del Remake di Final Fantasy VII

Se mi conoscete un po' dovreste sapere come la mia sia "un'esistenza scandita a suon di Lifestream".

Quindi quando parliamo di Final Fantasy VII, da queste parti parliamo di cose serie.

Visto ?

Tanto lo so che l'avrete già visto per forza, nel bene o nel male c'ha fatto andare il sabato sera di traverso a tutti...

Bene, senza ulteriori indugi:

Punti a Caldo

  1. Ma quello è Barret o Rude? Tra gli occhiali da sole e il fisico 3/4 volte più asciutto mi sembra che da quelle parti si siano un po' confusi

  2. Tolta Jessie, un pochino Biggs e un minimo Barret...mamma mia che voci di merda Wedge e Cloud (anche se su Cloud una voce di merda, infondo, ce la sento sempre bene)

  3. Il gameplay...beh niente da dire, è più o meno come previsto. Presto per giudicare, si spera sia divertente e ben calibrato e non una delle tante ultime accozzaglie squex. Sul fatto che sia improntato sull'action, come detto, beh...sapessero farlo bene me ne starei, anche se non è certo il mio genere

  4. Graficamente tutto stilisticamente molto bello, anche se qui si teme per l'eventuale effetto patinato in eccesso

  5. Lo SCORPION GUARD!!! (o guard scorpion che dir si voglia, storia lunga)

Final Fantasy VII ad Episodi

Comprensibile per entrare nei tempi di produzione, schifoso in termini di sceneggiatura e struttura:

Una delle cose a mio avviso più belle dei vecchi Final Fantasy era poter decidere arbitrariamente quanto e come immergersi nel relativo universo, dando tutto un altro spessore al "rapporto" che si ha con gli altri personaggi e con gli eventi che si scatenavano dopo il periodo "vissuto" assieme, periodo come detto più o meno grande in relazione alla voglia e le possibilità del giocatore.

È anche per questo che per esempio Barret al terzo CD è oramai un amico, un compagno di viaggio con cui se ne è passate davvero tante sia a livello di trama che di gameplay:

Tutto questo per me ha sempre rappresentato un'esperienza ben più potente di film e serie tv, ed è uno degli elementi che mi fece innamorare dei videogiochi quand'ero piccolo.

Unreal Engine 4

Personalmente mi piace, non ho nulla da recriminare sulla scelta, salvo che per quando il remake (o meglio il suo ultimo episodio) dovesse uscire forse risulterà un engine già vecchio, e (unito al punto sotto) mi spiace un po' vedere questo "dislocamento".

CyberConnect2

Sviluppatori di .hack// e della serie di picchiaduro narutiani...anche qui non sono contro il loro coinvolgimento a priori (anzi, se va bene di battle system se ne intendono di più della Square Enix) però anche qui mi spiace notare quanto FF7 sia diventato un prodotto meno casalingo.

Nobuo Uematsu

A quanto so non è stato coinvolto.

Certo, compositori di talento in Giappone non mancano e la colonna sonora originale è sempre di proprietà della Square Enix, ma credo che sarebbe stato più corretto e sensato chiamare Mastro Nobuo a lavorarci, quantomeno come supervisore.

Tagli e Aggiunte

Se ponderate, come detto, potrei starmene.

È chiaro che levare la World Map sarebbe una cosa (mi piangerebbe il cuore, ma mi rendo conto che è un po' un delirio da realizzare con lo stile grafico odierno), inserire Genesis nei momenti fondamentali della storia tutt'altra.

Personalmente ho odiato quasi ogni elemento partorito dalla Compilation, soprattutto le abnormi stronzate presenti in Crisis Core e il denzelcentrismo di Advent Children...quindi questo è probabilmente il punto che mi mette più ansia.

Riflessione a Freddo

Bene.

Io devo dire che 'sto trailer un po' m'ha smorzato la curiosità.

Strano eh, ma forse è proprio perché il poco che si vede corrisponde in pieno a tutto ciò che mi aspetto dal remake (occhiali da sole e magrezza di Barret a parte)

Cioè: non c'è ancora nulla di sputtanoso (per ora), e questo è un bene.

Grossomodo sembrano aver reso giustizia all'intro originale, e non è davvero cosa da poco...

Ma NON è FF7.

Com'è anche giusto che sia.

È un remake e, in quanto tale, sarà chiaramente qualcos'altro: previsto e messo in conto.

Il guaio è che da un lato sarà sì un gioco nuovo, magari anche bello, ma di cui temo finirò per prevedere ogni cosa.

E attenzione:

Non lo dico solo perché Final Fantasy VII lo conosco a menadito, ma anche perché conosco la Square Enix.

Conosco lo stile che hanno mostrato in questo minutino, conosco l'approccio creativo dei tizi che ci lavorano e, anche se non dovessero fare una puttanata (lo spero tanto e magari è la volta buona) già so che non potrebbero dirmi nulla di nuovo.

Non potrebbero, insomma, farmi fare il proverbiale salto sulla sedia seguito da un tuffo al cuore (salvo per motivi sbagliati, vedi Gackt).

Non con una storia che già conosco e amo nella sua incarnazione originale, non con il loro prevedibile e oramai consolidato stile dalle alterne fortune.

Di mio spero che questo remake ce la faccia ad essere un minimo degno, che riesca così a tramandare Final Fantasy VII ad una nuova generazione di videogiocatori troppo schizzinosi per fiondarsi sull'originale (e che forse Final Fantasy VII non se lo meriterebbero proprio, ma vabbè)

Ma per me, ecco, mi sa proprio che non è cosa.